Return to site

Mi serve davvero un wedding planner?

· Consigli

Ti sei appena fidanzata e programmi tv, riviste e social non fanno altro che parlare di Wedding Planner, associandoli a sogni che si realizzano e nozze d’incanto, tanto che sembra quasi indispensabile rivolgersi a questa figura per l’organizzazione del proprio matrimonio. Ora che stai iniziando la pianificazione delle tue nozze, cerchi di capire se effettivamente può esserti utile oppure no… In questo posso darti una mano, così da fare la scelta giusta!

Innanzitutto, se non hai ben chiaro chi è il Wedding Planner e di cosa si occupa davvero, puoi leggere questo articolo che ho scritto per sfatare qualche mito e fare chiarezza in merito a questa figura professionale di cui si parla tanto. Dopo aver capito questo punto fondamentale, posso rispondere alla fatidica domanda: “Serve davvero un Wedding Planner per organizzare il mio matrimonio?”…. Non ci crederai, ma la risposta è no! O meglio, non a tutti. Avendoti spiegato chi è e quali sono i vantaggi nel rivolgersi a questo professionista, puoi ben intuire che ci sono persone che pensano sia fondamentale, altre che sia una cosa di cui poter fare a meno… un po’ come in tutte le cose.

Donna che lavora al suo computer

Ti faccio qualche esempio pratico: hai deciso di comprare casa e per trovare quella perfetta per te e le tue esigenze hai sostanzialmente due opzioni, rivolgerti ad un’agenzia immobiliare oppure cercare in autonomia un immobile tramite annunci privati. Stessa cosa per l’acquisto di una macchina o l’0rganizzazione delle vacanze… gli esempi che si possono fare sono tantissimi nella nostra vita quotidiana. E se senti le esperienze di chi ha fatto una scelta o l’altra, ognuno ha le sue ragioni ed un suo particolare feedback da raccontarti: c’è chi ha acquistato casa senza rivolgersi a nessuno e lo rifarebbe senz’altro e chi invece, non avendo avuto una buona esperienza, ti consiglia di rivolgerti ad un professionista. Io stessa, tornassi indietro, per il mio matrimonio mi rivolgerei sicuramente ad una collega perché per quanto puoi pianificare tutto alla perfezione durante i mesi dei preparativi (e già in questo devi essere davvero brava), il giorno delle nozze c’è sempre qualcosa che richiede la tua attenzione, qualche intoppo o problema da gestire, piccolo o grande che sia, e se non hai una persona di fiducia che può occuparsene, dovrai intervenire tu o chiedere ai tuoi ospiti di farlo (solitamente amici stretti o parenti) con la conseguenza che qualcuno non si godrà la festa perché non è possibile gestire più ruoli contemporaneamente.

E tu penserai: “Beh, si sono sempre organizzati matrimoni senza Wedding Planner, vuol dire che la cosa non è poi così grave ed è possibile farlo da soli”. Assolutamente si! Dipende tutto da te, da come sei e dalle tue priorità: quale spazio dai alle emozioni in quello che è definito come uno dei giorni più importanti della tua vita? Come vuoi vivere i mesi di preparativi che ti porteranno a quel giorno meraviglioso? Hai voglia di occuparti di una torta che non è venuta come te l’aspettavi o di dover pensare a pagare i musicisti durante l’evento o ancora di dover gestire un piano B per il ristorante intanto che stai uscendo dalla Chiesa? Non ci sono risposte giuste o sbagliate, ma modi di essere diversi per ciascuno di noi… quindi rifletti bene insieme al tuo fidanzato e decidete qual è la strada migliore per voi, poi partite senza più tornare indietro!

Se hai deciso di organizzare da sola il tuo matrimonio, ma vuoi qualche consiglio per non sbagliare puoi scaricare la guida che ho scritto apposta per te o segui le mie dritte in questo articolo.

Se, invece, decidi di farti aiutare o se hai domande e/o curiosità, compila il form e possiamo sentirci senza nessun impegno.

E tu, sei più da “Faccio in autonomia” o “Mi rivolgo ad un professionista”? Scrivimi la tua esperienza nei commenti qui sotto!

All Posts
×

Almost done…

We just sent you an email. Please click the link in the email to confirm your subscription!

OK